CICLISMO

Giro d’Italia: Hindley e Hart aprono una nuova era del ciclismo


Con quei nomi da rapper coreani, Hindley e Geoghegan Hart sembrano fatti apposta per cambiare la storia di questo sport. Al Giro qualcosa di mai visto

Jai e Tao, con quei nomi da rapper coreani, sembrano disegnati apposta per prendere a colpi di pedale la liturgia del ciclismo e traghettarci in una nuova era. Comunque vada faranno storia sotto allo sguardo maestoso del Duomo di Milano. Arrivarci è già una vittoria (grazie a Paolo Bellino, Mauro Vegni e a tutta la squadra di Rcs Sport). Portare il Giro d’Italia numero 103 fino all’ultima tappa, a fine ottobre, mentre intorno alla corsa la pandemia galoppava, è un capolavoro parente stretto dei miracoli.