CICLISMO

Giro d’Italia, 14ª tappa (Conegliano-Valdobbiadene): le parole di Ganna


Grande gioia per Filippo Ganna dopo la terza vittoria nella corsa rosa: “Il ritiro di Thomas si è trasformato in un colpo di fortuna per me”. Il portoghese conserva la rosa: “Spero di continuare così,oggi una giornata positiva”

Terza vittoria di tappa nel Giro d’Italia 2020 per Filippo Ganna, che dopo la cronometro mondiale di Imola a settembre nella corsa rosa ha conquistato le due prove contro il tempo, oltre alla quinta tappa dopo una lunga fuga. Il 24enne di Verbania nella crono del Prosecco ha sbaragliato i rivali, poi ha raccontato la sua gioia davanti ai microfoni: “Questa vittoria non era nei programmi: il ritiro di Geraint Thomas è una sfortuna che si è trasformata in fortuna. Nell’ultimo anno ci sono stati diversi miglioramenti, siamo andati addirittura oltre. Ogni piccolo miglioramento serve e fa la differenza. Questa vittoria la voglio dividere con la mia squadra, in questi giorni siamo riusciti ad andare tutti bene. Stamattina ero nervoso, ma sono cose personali che ho dimenticato in gara”.

La maglia rosa

—  

Il 22enne portoghese della Deceuninck Quick-Step, Joao Almeida, ha raccontato le sue sensazioni al termine della sua ottima crono, che gli ha permesso di incrementare il vantaggio rispetto ai rivali: “Complessivamente una buona giornata e una buona prova, ho fatto meglio di Kelderman quindi è stata una giornata positiva. Spero che continuerò così, finora sono felicissimo del mio Giro, ringrazio il team. Non so cosa succederà da qui a Milano”.