CICLISMO

Tour de France, Roglic resta leader: “Domani la tappa regina”


Nella sedicesima frazione si impone il tedesco della Bora-Hansgrohe. L’ex campione del mondo a cronometro di Ponferrada (categoria juniores) quest’anno aveva già conquistato la 4ª tappa del Critérium du Dauphiné

Lennard Kamna ha conquistato la sedicesima tappa del Tour de France, da la Tour-du-Pin a Villard-de-Lans, di 164 chilometri. Il tedesco della Bora-Hansgrohe ha preceduto di 1’27 l’ecuadoriano Richard Carapaz. Terzo, a 1’56”, lo svizzero Reichenbach. É la ribalta dei giovani: Kamna è il quinto vincitore di frazione che ha meno di 25 anni.

Talento

—  

Così il giovane tedesco ai microfoni di Eurosport: “È stata una giornata fantastica. Per vincere, sapevo di dover arrivare da solo. In salita ho visto che Carapaz, dopo i suoi attacchi, stava perdendo velocità e ho capito che era il momento di provare. Questa vittoria è un grande sollievo per la squadra. Quanto a me, non potevo immaginare di poter tirare fuori una vittoria come questa”.

Lo sconfitto di giornata

—  

Sul traguardo di Villard-de-Lans la piazza d’onore è stata appannaggio dell’ecuadoriano Richard Carapaz, vincitore in carica dell’ultimo Giro d’Italia: “Non c’è delusione. Sono molto contento del lavoro che abbiamo fatto oggi”.

La maglia gialla

—  

Invariati i distacchi tra i big, con Primoz Roglic che ha conservato il simbolo del primato. Lo sloveno è già proiettato alla frazione di domani, da Grenoble a Méribel – Col de la Loze e racconta un curioso aneddoto: “Domani è la tappa regina del Tour. É molto complicata. E poi si trova vicino a un trampolino di salto con gli sci”.